Tech Blog

Numero tini sala cotta
02/07/2018

Qual è la miglior conformazione per la mia sala cotta? Uno, due, tre, quattro o addirittura cinque tini?

Fabio Michielin

Division Sales Manager - Velo


Il numero di tini di una sala cotta dipende principalmente da un fattore, ovvero dalla variabilità di birre che si intende produrre.

Al crescere del numero e delle tipologie di birra da produrre cresce l’opportunità di realizzare sale cotta con un numero più elevato di tini.

 

Modello a cinque tini

Il modello più complesso, a cinque tini, prevede il tino di ammostamento, il tino filtro, un tino per la sosta chiamato pre-run vessell, il tino ebollizione ed infine il tino whirlpool.

Non bisogna pensare che questa struttura a 5 tini sia più affine alla produzione di birra industriale. Facciamo un esempio: un produttore di birra che realizza per conto terzi, ha esigenze di avere volumi più contenuti ma grande flessibilità. Una soluzione a 4 o 5 tini è adatta alle sue esigenze.

D’altro canto, un produttore che ha necessità simili se non anche inferiori in termini di volumi di hl prodotti, ma che si concentra su poche varietà, si orienterà verso sale cotta più compatte a uno o due tini.

Al crescere del numero dei tini cresce, di conseguenza, la necessità di un adeguato livello di automazione per governare complessità e opportunità crescenti.